Tematico
  • Soggetto produttore
  • Soprintendenza alla Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea
  • Contenuto
  • La sezione tematica del fondo è suddivisa in 57 voci a loro volta spesso ulteriormente suddivise in sottovoci: esamina tutte le branche delle arti visive, dalla fotografia alla grafica, dalla pittura alla scultura, dallo spettacolo all'arredamento, trattando inoltre anche d'architettura e di urbanistica.
    All'interno delle singoli voci si segue un criterio di ordinamento cronologico, a volte preceduto, ove sia necessario (v. la voce "Mostre in Italia"), da una prima suddivisione per città e per eventi.
    La varietà di argomenti del materiale presente ha richiesto in più casi uno sforzo di compressione all'interno delle voci presenti: esistono per questo richiami ad altre materie che hanno consentito il recupero del materiale anche da altri accessi.
    Contiene cataloghi editoriali, ritagli stampa, comunicati stampa, fotografie, manoscritti, inviti, brochures, dèpliants, ciclostilati dattilo scritti, manifesti.
  • Ordinamento e struttura
  • La partizione Tematica raccoglie materiale concernente ogni settore dell'arte moderna, il tutto diviso secondo un preciso schema classificatorio. Tale schema ha conservato una determinata struttura dalle origini della costituzione del fondo fino al 1979, anno in cui è stato rinnovato. Esso è tutt'ora in uso, secondo canoni che tengono conto di rinnovate esigenze, ma che non hanno voluto stravolgere l'impostazione di base. Le voci codificate sono 57, alcune delle quali ulteriormente suddivise, fino a giungere ad un totale di 448 titoli.
  • Strumenti archivistici
  • Titolario. Schedatura informatizzata con il software Gea in corso a cura di Sabrina Giuliano, Marianna Matonti, Valentina Bonzi, Mara Iachetta, Anna Maria Orlandi, Claudio Foscardi, Emanuela Amadori, Roberta Proietti Semproni, Francesca Crocetti, Raffaella Dionisi, Claudia Fedele, Beatrice Spadoni, Alessandra Lanzoni, Stefano Marson, Chiara Pellino, Laura Fanti, Stefania Navarra. Gli aggiornamenti a partire dal gennaio 2010 sono tutti a cura di Stefania Navarra..