Corrispondenza Comitato per la parte moderna
  • Livello
  • sottounità archivistica
  • Numero definitivo
  • 22
  • Data
  • 17 novembre 1934 - 27 ottobre 1936
  • Soggetto produttore
  • Maraini Antonio
  • Consistenza
  • docc.: 139 , cc.: 227
  • Descrizione
  • lettere, telegrammi, biglietti, cartoline, relazioni, prospetti assicurativi, pro-memoria, elenchi, documenti dattiloscritti
  • Contenuto
  • Il fascicolo contiene la corrispondenza con i membri del comitato e della giuria, con alcuni sovrintendenti e con prestatori di opere per la mostra d'arte italiana moderna tenutasi al museo Jeu de Paume nel 1935, le richieste di adesione alla giuria, l'organizzazione della mostra, la critica e la pubblicazione di articoli sulla mostra, l'assicurazione delle opere, le onoreficenze concesse ai membri del Comitato, la donazione fatta dal sen. Borletti al Museo Jeu de Paume, l'invio dei cataloghi.
    - Copia di lettera inviata alla Sig.ra Mola, che si occupò della mostra a Parigi, dat. 17 nov. 1934
    - Lettera di A. Pavolini, presidente della Confederazione fascista dei professionisti e degli artisti, dat. 12 gen. 1935
    - Copia di lettera inviata a [P. Chiesa] membro della giuria per la scelta delle opere decorative, dat. 21 gen. 1935
    - Lettera di C. Petrucci, dat. 21 gen. 1935
    - Biglietto di A. Salietti [gen. 1935]
    - Lettera di G. Ponti, dat. 21 gen. 1935
    - Lettera di F. Casorati, dat. 22 gen. 1935
    - Lettera di G. Vagnetti, dat. 23 gen. 1935
    - Biglietto di A. Petrucci, dat. 24 gen. 1935
    - N. 2 telegrammi di P. Chiesa, dat. 29 gen. 1935-4 feb. 1935
    - Telegramma di G. Ponti, dat. 4 feb. 1935
    - Lettera di F. Casorati [gen.-feb. 1935], riguardante l'esclusione di M. Mafai
    - N. 2 lettere di C. Petrucci, dat. 11 feb. 1935
    - Copia di lettera inviata a F. Casorati, dat. 12 feb. 1935
    - Lettera di F. Casorati, dat. 21 feb. 1935, cpn la quale Caosrati ribadisce la priopria disapprovazione circa l'esclusione di Mafai
    - Lettera del segretario del Comitato Italia-Francia, dat. 21 feb. 1935
    - Lettera di R. Bazzoni, dat. 4 mar. 1935
    - Copia di lettera d'invito alla mostra, firmata da A. Maraini, dat. 4 mar. 1935
    - Telegramma di F. Casorati, dat. 14 mar. 1935
    - Cartolina di A. Salietti, dat. 13 mar. 1935
    - Copia di lettera inviata a R. Bazzoni, dat. 17 mar. 1935
    - Telegramma di F. Casorati, dat. 16 mar. 1935
    - Cartolina di A. Salietti, dat. 20 mar. 1935
    - Ricevuta di telegramma inviato a F. Casorati, dat. 31 mar. 1935
    - Ricevuta di telegramma inviato ad A. Salietti, dat. 31 mar. 1935
    - N. 2 lettere di A. Salietti, dat. 1 apr. 1935
    - Telegramma di A. Salietti, dat. 1 apr. 1935
    - Lettera di M. Tozzi, dat. 1 apr. 1935
    - Telegramma di D. Casorati, dat. 2 apr. 1935
    - Copia di lettera inviata a R. Bazzoni, dat. 2 apr. 1935
    - Lettera di G. Nicodemi, dat. 2 apr. 1935
    - Lettera di A. Salietti, dat. 6 apr. 1935
    - Copia di lettera inviata a F. Ferrazzi, dat. 8 apr. 1935
    - Copia di lettera inviata a G. Nicodemi, dat. 9 apr. 1935
    - Telegramma di F. Ferrazzi, dat. 9 apr. 1935
    - Pro-memoria relativo alle opere chieste da Venezia
    - Lettera su carta intestata del Ministero dell'educazione nazionale, dat. 9 apr. 1935
    - Dattiloscritto del messaggio telefonico riguardante P. Chiesa, dat. 13 apr. 1935
    - Proposta per la presenza alla mostra di Parigi di B. Cascella, G. Calvi di Bergolo, A. Minerbi e P. Gaudenzi, alla quale A. Salietti risponde con la lettera acclusa
    - Proposta per la presenza alla mostra di Parigi di B. Cascella, G. Calvi di Bergolo, A. Minerbi e P. Gaudenzi, inviata da A. Maraini a F. Carena e successivamente spedita da quest'ultimo con risposta
    - Proposta per la presenza alla mostra di Parigi di B. Cascella, G. Calvi di Bergolo, A. Minerbi e P. Gaudenzi, inviata da A. Maraini a G. Vagnetti e successivamente spedita da quest'ultimo con risposta
    - Proposta per la presenza alla mostra di Parigi di B. Cascella, G. Calvi di Bergolo, A. Minerbi e P. Gaudenzi, inviata da A. Maraini aF. Casorati e successivamente spedita da quest'ultimo con risposta
    - Lettera inviata da G. Picari per incarico di M. Piacentini, dat. 17 apr. 1935
    - Copia di lettera inviata a R. Bazzoni, dat. 20 apr. 1935
    - Telegramma di O. Dal Fabro, dat. 20 apr. 1935
    Ricevuta di telegramma inviato a F. Casorati, dat. 20 apr. 1935
    - Telegramma di F. Casorati, dat. 21 apr. 1935
    - Ricevuta di telegramma inviato a O. Dal Fabtro, dat. 21 apr. 1935
    - Ricevuta di telegramma inviato ad A. Salietti, dat. 21 apr. 1935
    - Telegramma di A. Salietti, dat. 15 mag. 1935
    - Lettera di F. Carena, dat. 14 mag. 1935
    - Lettera di G. Vagnetti [1935]
    - Cartolina di G. Vagnetti, dat. 25 mag. 1935
    - N. 2 lettere di M. Tozzi, dat. 1 giu. 1935
    - Lettera di M. Tozzi, dat. Giu. 1935
    - Copia di lettera inviata a M. Tozzi, dat. 8 giu. 1935
    - Lettera di P. Chiesa [1935]
    - Lettera di D. Varagnolo [lug. 1935] scritta su una Copia di lettera inviata da mittente
    sconosciuto a Varagnolo, dat. 2 lug. 1935
    - Copia di lettera inviata a P. Chiesa, dat. 12 lug. 1935
    - Lettera di G. Baradel, dat. 16 lug. 1935
    - Telegramma di G. Baradel, dat. 18 lug. 1935, con il quale si chiede se la mostra verrà
    prorogata; con appunto manoscritto di Maraini che scrive di aver risposto il 19 scrivendo
    che la mostra chiuderà il 21
    - Copia di lettera inviata al sen R. Bastianelli, dat. 21 lug. 1935
    - Lettera di C. Di Marzio, dat. 21 lug. 1935
    - Elenco in francese dei proventi della mostra, redatto e firmato da A. Dezarrois, dat. 22 lug.
    1935
    - Lettera di N. Tarchiani, direttore della R. Galleria d'arte moderna di Firenze, dat. 4 set.
    1935, con appunto manoscritto di Maraini che scrive di rispondere direttamente e di
    chiedere se è possibile correggere gli errori (nell'allegato Tarchiani ha segnalato che alcune
    opere sono state erroneamente assicurate pur essendo di proprietà dello Stato
    - Lettera di N. Tarchiani, dat. 6 set. 1935, con la quale si segnala che tutte le opere prestate
    per la mostra sono rientrate al museo tranne il busto della Signora Passigli di L. Andreotti
    - Copia di lettera inviata a N. Tarchiani, dat. 12 set. 1935
    - Lettera in francese di A. Dezarrois, dat. 18 set. 1935
    - Lettera di Borletti, presidente del Comitato Italia-Francia, dat. 19 set. 1935, nella quale si
    riportano le critiche di Ojetti all'organizzazione di Maraini : le erronee attribuzioni, il fatto
    che molti quadri esposti, pur essendo di proprietà dello Stato, erano stati assicurati, e infine
    l'assicurazione eccessiva voluta da Maraini (per es. un'opera di Mancini) e l'assicurazione
    stipulata anche per i quadri rimasti a Milano
    - Copia di lettera inviata dal rag. G. Guglielmetti che scrive per "Eredità Duchessa Melzi
    Barbò", alla sovrintendenza all'arte medioevale e moderna della Lombardia, riguardante i
    danni all'opera "Napoleone Primo" di A. Appiani, dat. 4 ott. 1935
    - Copia di lettera inviata dal sopr. all'arte medioevale e moderna della Lombardia Morazzi e
    riguardante i danni subiti dall'opera di Appiani, dat. 5 ott. 1935
    - Copia di lettera inviata a Borletti, dat. 6 ott. 1935
    - Lettera di G. Baradel, dat. 7 ott. 1935
    - N. 1 bozza e 1 copia dattiloscritta della relazione scritta da A. Maraini sulla mostra di Parigi,
    dat. 10 ott. 1935
    - Lettera di R. Calzini, dat. 10 ott. 1935
    - Lettera di R. Calzini, dat. 15 ott. 1935
    - Copia di lettera inviata a Borletti, la cui prima pag. è una Bozza, dat. 15 ott. 1935
    - N. 2 copie della lettera inviata a Borletti, di cui una con dat. ott. 1935
    - Bozza della relazione inviata a Borletti "L'arte italiana dell'800 e 900 al Jeu de Paume"
    - Copia di lettera inviata a O. Dal Fabro, dat. 15 ott. 1935
    - Lettera di N. Tarchiani, dat. 20 ott. 1935
    - Copia di lettera inviata a [O. dal Fabro?], dat. 20 ott. 1935
    - Copia di lettera inviata a Borletti da Alfieri, sottosegretario per la stampa e la propaganda,
    dat. 22 ott. 1935
    - Copia di lettera di N. Tarchiani, dat. 25 ott. 1935
    - Lettera di Borletti, dat. 29 ott. 1935
    - N. 2 telegrammi di G. Q. Giglioli (Accademia di San Luca), dat. 29 ott. 1935-31 ott. 1935
    - Lettera di P. Toscano Monselles, dat. 3 nov. 1935
    - Copia di lettera inviata a P. Toscano Monselles, dat. 9 nov. 1935
    - Copia di ricevuta di un assegno di L. 20.850 avuto dal sen. Borletti, che Maraini passò alla
    Biennale per il saldo dei conti ancora in sospeso per l'organizzazione della parte moderna e
    contemporanea al Jeu de Paume della Mostra d'arte italiana a Parigi, dat. 6 nov. 1935
    - Copia di lettera inviata a Borletti, dat. 6 nov. 1935
    - Copia di lettera inviat a O. Dal Fabro, dat. 6 nov. 1935
    - Telegramma di G. Baradel, dat. 7 nov. 1935, riguardante il ritrovamento di un'opera di
    Faruffini e Pinelli
    - Copia di telegramma inviato a Petrucci, dat. 9 nov. 1935, riguardante il disegno di Pinelli
    - Copia di lettera inviata a G. Q. Giglioli, dat. 9 nov. 1935
    - Lettera di Borletti, dat. 11 nov. 1935
    - Lettera di G. Q. Giglioli, dat. 12 nov. 1935
    - Lettera di R. Calzini, dat. 12 nov. 1935
    - Biglietto da visita di A. Dezarrois con messaggio in francese [nov. 1935]
    - Lettera in francese di A. Dezarrois, dat. nov. 1935
    - Lettera di [Glaimiller?], dat. 19 nov. 1935
    - Cartolina di [M. Tozzi], dat. 20 nov. 1935
    - Relazione dattiloscritta di A. Maraini in cui si riporta una breve storia del museo Jeu de
    Paume e il dono del sen. Borletti, dat. 21 nov. 1935
    - Lettera di L. Federzoni, presidente del Senato del Regno, dat. 22 nov. 1935, con la quale il
    presidente si congratula per la mostra di Parigi e per la consegna delle opere regalate alla
    Francia, tra cui il busto a lui dedicato dallo scultore Messina
    - Lettera in lingua francese di M. A. Dayot, direttrice della riv. "L'Art & les Artistes", dat. 22
    nov. 1935, con la quale si comunica che la rivista ha pubblicato un lungo articolo sulla
    mostra d'arte italiana
    - Lettera su carta intestata della segreteria del Comitato Italia-Francia indirizzata a B. Sgheri,
    riguardante un pagamento eseguito secondo le spese sostenute da Maraini, dat. 25 nov. 1935
    - Copia di lettera inviata da R. Bazzoni al duca T. Gallarati Scotti riguardante il danno subito
    dall'opera "Napoleone I" dell'Appiani, dat. 25 nov. 1935
    - Lettera del podestà di Brescia, dat. 27 nov. 1935, con la quale si ringrazia Maraini per
    avergli inviato il catalogo della mostra
    - Lettera del rag. G. Guglielmenti (amministrazione Melzi d'Eril Barbò), 29 nov. 1935,
    riguardante il quadro dell'Appiani
    - Lettera del sen. Borletti, dat. 3 dic. 1935, riguardante la pubblicazione di un art. di A.
    Maraini su "Illustrazione Italiana" diretta da Cavicchioli
    - Lettera del segretario generale del Senato del Regno, dat. 4 dic. 1935
    - Lettera di R. Calzini su carta intestata della casa ed. Mondadori, dat. 4 dic. 1935
    - Lettera di O. Dal Fabro, dat. 6 dic. 1935
    - Copia di lettera inviata a G. Guglielmenti, dat. 6 dic. 1935
    - Telegramma di O. dal Fabro, dat. 7 dic. 1935
    - Lettera di O. dal Fabro, dat. 10 dic. 1935
    - Lettera di G. Guglielementi, dat. 13 dic. 1935
    - Copia di lettera inviata al soprintendente all'arte medievale e moderna delle province
    lombarde, Morassi, dat. 16 dic. 1935, riguardante la disamina dell'opera dell'Appiani presso
    la residenza della fam. Melzi D'Eril Barbò
    - Copia di lettera inviata a G. Guglielmeeti, dat. 16 dic. 1935
    - Copia di lettera inviata a G. Baradel, dat. 16 dic. 1935, riguardante il quadro dell'Appiani
    - Copia di lettera inviata a R. Calzini, dat. 16 dic. \1935, riguardante il quadro dell'Appiani
    - Cartolina di M. Tozzi, dat. 30 dic. 1935
    - Lettera di A. Dezarrois, dat. 31 dic. 1935
    - Lettera in lingua francese di A. Dezarrois, dat. 2 gen. 1936
    - Copia di lettera inviata al sen. Borletti, dat. 15 gen. 1936, circa la rimanenza di una somma
    di denaro rimasta sul conto di Maraini da destinare come mancia al capo custode e ai suoi
    dipendenti del museo Jeu de Paume
    - Lettera del sen. Borletti, dat. 20 gen. 1936
    - Copia di lettera inviata ad A. Dezarrois, dat. 30 gen. 1936
    - Copia di lettera inviata ad A. Dezarrois, dat. 30 gen. 1936, in cui si accenna alla mostra di
    Budapest
    - Lettera di G. Baradel, dat. 17 feb. 1936, riguardante il pagamento di O. dal Fabro
    - Lettera di M. Tozzi, dat. 23 ott. 1936, riguardante l'onorificenza ottenuta e il mancato
    pagamento per la vendita effettuata a Budapest
    - Lettera di M. Tozzi, dat. 27 ott. 1936
    - Lettera di A. Salietti, dat. 27 ott. 1936, riguardante l'onorificenza ottenuta
    - Foglio con appunti manoscritti
    - Elenco con il numero delle opere richieste e inviate
    - Pro-memoria
    - Elenco delle riunioni del Comitato Italia-Francia, dat. 5 feb. 1935-2 mag. 1935
  • Unità di conservazione
    • Stato di conservazione discreto
    • Note Si segnalano: la lettera di F. Casorati [gen.-feb. 1935], riguardante l'esclusione di M. Mafai, con la quale Caosrati esprime la sua disapprovazione circa tale esclusione; n. 2 lettere inviate a Casorati e Salietti, dat. 12 feb. 1935, riguardanti l'esclusione di Giordano e Mafai e sostituzione di questi con Carpi e Guidi. Nella lettera inviata a Salietti, Maraini esprime un parere negativo circa le opere di Giordano e Mafai. Si segnala inoltre la lettera di M. Tozzi, dat. 1 giu. 1935, in cui si accenna al giudizio positivo dato da M. Sarfatti nell'art. apparso du "Amour de l'art" circa la mostra parigina, e al giudizio negativo che invece circolava per vie private; la lettera di M. Tozzi, dat. giu. 1935, in cui Tozzi riporta il giudizio negativo di alcuni critici che non ritennero abbastanza giovane e moderna e criticano l'assenza di Capogrossi e Cavalli e il poco spazio concesso a Pirandello e Cagli. A questa lettera Maraini risponde l'8 giu. 1935, scrivendo con tono polemico che Cavalli e Capogrossi furono invitati ma non avevano le opere da inviare, e sottolinenando che la critica parigina ha la tendenza ad esaltare la scoperta individuale, mentre l'arte italiana tende alla compattezza corale, individuande in essa la grande novità dell'arte italiana moderna. Tozzi nella stessa lettera di giu. 1935 propone a Maraini di trovare il modo di far riprodurre le opere di Carena sui giornali, e lo stesso Maraini nella lettera inviata al sen. Bastianelli, ringrazia il sen. per aver concesso l'opera di Carena, esaltando l'artista come il maggior pittore del tempo, fino a quel momento troppo poco apprezzato in Francia. Si segnalano infine: n. 2 copie delle prime due pp. dell'elenco delle riunioni del comitato.