"Ghiringhelli Peppino (mercante d'arte)"
  • Livello
  • unità archivistica
  • Numero definitivo
  • 859
  • Data
  • 16 maggio 1941 - 18 marzo 1953
  • Soggetto produttore
  • Ojetti Ugo
  • Consistenza
  • docc.: 4
  • Descrizione
  • lettera dattiloscritta, cartoline, lettera
  • Contenuto
  • Peppino Ghiringhelli della "Galleria del Milione Libreria" spedisce nel maggio del 1941 una lettera ad Ojetti nella quale chiede che gli siano fornite delle indicazioni circa il reperimento di un libro introvabile del critico su Giorgio De Chirico. L'informazione risulta essere particolarmente preziosa perché uno studioso di arte italiana di Nuova York, probabile cliente della galleria, stava compilando una monografia su De Chirico e gli era indispensabile consultare il volume ojettiano "Ottocento, Novecento" a detta dell'editore Mondadori completamente esaurito. In una cartolina della galleria con una riproduzione del busto di Arturo Martini "Tesa di ragazzo" del 1920, spedita pochi giorni dopo, Ghiringhelli si scusa con Ojetti del disturbo arrecatogli e si dice sicuro di trovare il libro insistendo con qualche amico della Mondadori, magari con Alberto Mondadori stesso.
    Una cartolina e una lettera a Fernanda Ojetti.
  • Unità di conservazione
    • tipo / valore Cassetta 35
    • Collocazione deposito fondi storici
    • Note Uso di carta intestata della "Galleria del Milione Libreria" con l'indicazione dell'ubicazione di fronte all'Accademia di Brera, la specializzazione in pittura, scultura e arredamento, indirizzo e numero di telefono. Dalla carta intestata si evince che nella galleria si tenevano mostre d'arte personali e collettive, "mostre di mobili e di arredamento dei migliori architetti", si esponeva "arte d'avanguardia, arte moderna e arte antica". Nella libreria letteraria e d'arte si tenevano mostre del libro, si trovavano "edizioni polemiche e d'arte", "tutta la polemica contemporanea" ed il bollettino periodico di mostre e di annunci.