Capogrossi Giuseppe
  • Livello
  • unità archivistica
  • Numero definitivo
  • 13
  • Data
  • 1982 - 2003
  • Soggetto produttore
  • Coccia Mara
  • Consistenza
  • docc.: 40 , cc.: 86
  • Descrizione
  • 1 quaderno, 1 pieghevole, 1 foglio protocollo dattiloscritto, 3 fascicoli, 1 polizza assicurativa, 1 fascicolo, 1 lettera.
  • Contenuto
  • 1 quaderno di appunti di Mara Coccia dal titolo "Capogrossi Note sulle mostre ecc...".
    1 pieghevole della mostra "Capogrossi collages papiers collés 1953-1972, tenutasi dal 25 febbraio al 30 marzo 1985 presso la Galleria Mara Coccia, nella sede di Via del Corso 530; all'interno lista delle opere esposte con i relativi prezzi riportati a penna.
    1 "scrittura privata", su foglio protocollo dattiloscritto, tra Francesca Capogrossi (figlia dell'artista, detta Olga) e Maria Maddalena Coccia (detta Mara), datata a penna al "31.5.1984"; la scrittura riguarda l'impegno di Mara Coccia nel mantenere vivo l'interesse della critica d'arte, dei collezionisti e del pubblico per l'opera di Capogrossi.
    Fascicolo contenente 5 fogli dattiloscritti e scritti a penna, con elenco delle opere di Capogrossi relative alle mostre e alle vendite organizzate da Mara Coccia.
    Fascicolo contenente documenti datati tra il 1982 e il 1984: ricevute di movimentazione delle opere che Mara Coccia ha ricevuto da Olga Capogrossi; pagamenti che la gallerista ha versato alla figlia dell'artista e elenco delle opere di Capogrossi, di proprietà dell'erede, date in visione per la preparazione di una mostra (l'elenco presenta la firma autografa della gallerista).
    Fascicolo contenente la corrispondenza intercorsa tra il 1985 e il 1988 tra l'avvocato Giovanni Petretti (curatore dell'eredità di Olga Capogrossi), Renato Cardazzo (direttore della Galleria d'arte Il Naviglio di Milano) e Pasquale Ribuffo (direttore della Galleria De' Foscherari) relativa all'autenticazione del dipinto di Capogrossi "Superficie 214" del 1950, in seguito alla sua falsificazione.
    Polizza italiana di assicurazione Mostre d'Arte del 6/03/1985, relativa alle opere prestate da Olga Capogrossi a Mara Coccia.
    Fascicolo contenente: foto di Oscar Savio con l'opera di Capogrossi "Superficie 442" del 1961, sul retro è indicato che la suddetta opera è stata venduta a Grossetti - Belloro. Allegato a questa un biglietto con firma autografa che riporta la scritta "Cara Mara, eccoti come d'accordo i primi L. 4.000.000 Un abbraccio" e un appunto a penna; 1 negativo e 2 diapositive con opere dell'artista; 6 riproduzioni di opere dell'artista, sul retro di alcune sono presenti appunti presi a penna e a matita; foto (alcune di Oscar Savio) con lavori di design dell'artista e un foglio scritto a penna indicante alcuni di questi lavori; invito alla mostra tenutasi in occasione della presentazione del libro "Capogrossi Das graphische Werk" tenutasi dal 5 luglio al 4 settembre 1982 (due copie).
    1 lettera inviata da Giuliano Capogrossi a Mara Coccia (31 ottobre 2003) relativa all'autentica di un dipinto di Giuseppe Capogrossi.
  • Unità di conservazione
    • tipo / valore Faldone 7
    • Collocazione deposito fondi storici
    • Stato di conservazione buono