"1939"
  • Livello
  • unità archivistica
  • Numero definitivo
  • 32
  • Data
  • 01 gennaio 1939 - 31 dicembre 1939
  • Soggetto produttore
  • Bragaglia Anton Giulio
  • Consistenza
  • docc.: 250 , cc.: 294
  • Descrizione
  • 3 appunti manoscritti; 79 lettere manoscritte, 1 busta; 2 elenchi dattiloscritti; 3 note dattiloscritte; 8 bigliettini da visita; 84 lettere dattiloscritte; 1 inchiesta dattiloscritta; 1 fonogramma manoscritto; 7 cartoline postali manoscritte; 1 bozza di contratto teatrale dattiloscritto; 2 note manoscritte; 3 cartoline illustrate manoscritte; 30 minute dattiloscritte; 1 fattura manoscritta; 13 telegrammi dattiloscritti; 1 appunti dattiloscritti; 1 telegramma manoscritto; 1 dichiarazione dattiloscritta; 1 foto di lettera dattiloscritta; 1 fattura dattiloscritta; 3 biglietti manoscritti; 1 verbale di contravvenzione; 1 convocazione dattiloscritta; 1 preventivo spese dattiloscritto; 1 riproduzione a stampa
  • Contenuto
  • Carteggi completi di anno di riferimento di: Greta ?, Fiorello de Farolfi, G. Giacompol (anche a firma Peppino, 12 lettere di cui ad una è allegata una lettera a Giorgio Maria Sangiorgi, 1 telegramma a firma anche di Palanza), Pietro Solari, Giuseppe Valentini addetto stampa dell'Ambasciata d'Italia a Rio de Janeiro, Furiga, Jacobbi, Botjo Markoff (2 lettere, scrive la segretaria A. Koeniger), Alessandra Scalero (2 lettere), Gian Rodolfo D'Accardi (3 lettere), Celestino Capasso, Renato Simoni, Enrico Fulchignoni (4 lettere), Pino Bernasconi, Franco Ciliberti, Lorenzo Ercole Lanza, Luigi De Angelis, [Mario ?] direttore amministrativo della Regia Università degli studi di Roma, Alessandro Blasetti, ?scone da Berlino (2 lettere), Giocondo Protti (2 lettere), Sebastiani, Giacomo Contento, Cipriano Efisio Oppo (1 telegramma, 1 convocazione della Commissione mostra danza classica e moderna), Augusto Incrocci, Clelia Lugaresi, Mario Luciani (5 lettere, 1 telegramma), Gino Pierantoni (3 lettere), Puccetti direttore generale dell'Opera nazionale del dopolavoro (1 lettera, 1 telegramma), Costanzo Ciano presidente della Camera dei fasci e delle corporazioni (2 lettere), Caiani presidente del Comitato per la tenuta dell'albo professionale dei giornalisti, Andrea Ippolito segretario della Federazione dei fasci di combattimento dell'Urbe, [Gonella] con saluti di D'Accardi et alii, Ettore De Zuani, Grazio Orsetti, Filippo Tommaso Marinetti (1 lettera), Ferruccio Colla, Giuseppe Ferrante podestà di Frosinone, Enrico Mandillo, Baldo Guberti, G. di San Lazzaro (1 cartolina, 1 lettera), Alessandro Pavolini presidente della Confederazione fascista dei professionisti e degli artisti (4 lettere), Giuseppe Bottai, [Micheli] direttore di «Il Mattino d'Italia» di Buenos Aires, Enrico Bassano redazione di «Il Secolo XIX», Gherardo Casini, Margherita Bartalini, Roberto Minervini, Alfonso Reyes, Guido Carreras, Ada Pasquato, F.G. Cabalzar addetto stampa dell'Ambasciata d'Italia a Buenos Aires (2 lettere), Enrico Raggio, Federico Valli, Silvio Giovaninetti, Cristini (2 telegrammi), Giorgio Venturini, Ada Materassi, Vittorio Campi, Augusto Consorti, Arturo Manna, Eugenio Cappabianca, Nicola Moscardelli (3 lettere), Mario Intaglietta direttore di «Il Mattino d'Italia» di Buenos Aires, Nino Gianello (2 lettere), Giannino Galloni, Adelaide Bernardini, Nicola de Pirro Direzione generale per il teatro del Ministero della cultura popolare (2 lettere), Francesco Soro, Guglielmo Giannini (3 lettere), Mario Scepi (2 lettere, 1 cartolina), Francesco Rissone (Checco Risone), Giuseppe Ardau, Cornelio Di Marzio presidente della Confederazione fascista dei professionisti e degli artisti, P.M. Bardi, Ismaele Barulli & figlio (Brenno Barulli) editori librai, Vittorio Minnucci, non identificato su carta intestata "Albergo La Foresta / Paradisino / Vallombrosa", Edoardo Antòn (2 lettere), Corrado Pavolini (2 lettere), A.G. Bragaglia a Dino Alfieri, Bice Chiappelli, Totò Mattei, Donati, Emma Calderini, A.G. Bragaglia a Nicola de Pirro, Mario Labroca, Carlo Pareschi segretario generale dell'Ente autonomo esposizione universale di Roma, Lucio Ridenti (2 lettere, 1 cartolina), Filippo Anfuso, Salvo Randone, A.G. Bragaglia a Pompei, Giulio Pacuvio, Vincenzo Ingrao (5 lettere), Enrique J. Muscio, Leopoldo Zurlo (3 lettere), Luigi Fioravanti ad Alessandro Pavolini e Pavolini a Fioravanti (2 telegrammi), Giulio Anca, Carlo Santonocito, Adelchi Moltedo (2 lettere), Aldo Vecchini a Rosario Toscano, Giulio D'Angelo, Abbatecola, Nino Bolla, Luigi Miorandi, Pallotta, Ada Capuana, Guglielmo Bianchi, Tullio Covaz, Antonella Petrucci, Arnaldo Babodi, Armiro Yaria, Vittorio Viviani.

    Minute di Anton Giulio Bragaglia ad Armando de Maria y Campos, a Viggiani, a Peppino (G. Giacompol, 14 minute), a Valentini, a [Pavolini] presidente della Confederazione fascista dei professionisti e degli artisti, a Cabalzar, all'Ufficio concessioni governative (2 minute), a Direzione generale per il teatro del Ministero della cultura popolare con allegato preventivo spese, a Nicola de Pirro (2 minute), ad Agustarello, a Cornelio Di Marzio a presidente della Confederazione fascista dei professionisti e degli artisti, a Bolla, a [Nino] Sorgenti, a Petrucci, a signora non specificata ma forse Capuana.
    Fattura della Trattoria Umberto Galeassi di Roma.
    Telegramma non firmato ma spedito a L.C. Bragaglia del 2 febbraio del 1939 (uno dei due timbri riporta erroneamente il 1927).
    Appunto di Bragaglia con in calce un messaggio di risposta a firma Bardi.
    Dichiarazione di Bragaglia per incarico da parte della Confederazione fascista dei professionisti e degli artisti.
    Fattura della G. Malandrino già Bragaglia Arte fotografica moderna.
    Nota di Bragaglia alla Confederazione fascista dei professionisti e degli artisti (2 copie).
    Appunto di spese per scene di Prampolini.
    Verbale di contravvenzione ad Anna Magnani.
    Nota di censura teatrale di "Ciascuno la sua vita".
    Nota dei Fratelli Scardina.
    Riproduzione a stampa del dipinto "Innamorati" di Gáborjáni Szabó Kálmán.

    Carteggi probabilmente del 1939, ma privi di anno di: Cocco, Luciano Ramo, Bice Chiappelli (2 lettere), Cesare Mario Cristini (3 lettere), G. di San Lazzaro (1 lettera, 1 cartolina), Giovanni Piccini, Carlo Anti, Ugo Dadone, Gio Ponti, Giulio Pacuvio, Enrico Fulchignoni, Ladislao Tóth, Gáborjáni Szabó Kálmán, Eugenio Ferdinando Palmieri, Fanny Marchiò, Victoria ?, Zurlo, Gian Rodolfo D'Accardi, Ismaele Barulli & figlio (Brenno Barulli) editori librai.

    Appunto con il nome di Manfredo Nicoletti.
    Elenchi di nomi.
    Nota del Comitato tecnico corporativo per la prosa e per la cinematografia.
    Inchiesta sul teatro italiano a firma di Alfredo De Donno.
    Lettera dalla firma illeggibile a Gianello.
    Bozza di contratto teatrale tra Anton Giulio Bragaglia e l'impresa concessionaria del teatro per una tournée in Nord America per il 1940.
    Nota su incarichi temporali e retribuzione di Bragaglia per il Teatro delle Arti.

    Argomenti trattati: questioni teatrali anche per tournée in Nord America, questioni artistiche, rapporti istituzionali e amicali.
  • Unità di conservazione
    • tipo / valore Faldone 9
    • Collocazione deposito fondi storici
    • Stato di conservazione buono
  • Immagini