V diario
  • Livello
  • unità documentaria
  • Numero definitivo
  • 5
  • Tipologia
  • Diario
  • Data topica
  • New York
  • Data
  • 23 dicembre 1966 - 1967
  • Autore
  • Cintoli Claudio
  • Consistenza
  • pagg.: 148
  • Descrizione
  • volume di 35,5 x 27,5 cm con copertina rigida; pagine non numerate; interamente autografo. Alcune pagine sono state tagliate, probabilmente dall'artista stesso, riducendo lo spessore del quaderno
  • Stato di conservazione
  • buono
  • Contenuto
  • Si tratta del quinto dei sette diari newyorkesi compilati da Cintoli durante il soggiorno americano. Se la seconda di copertina riporta, come di consueto, la data in cui l'artista inizia a lavorare sul diario, non è stavolta presente un termine cronologico preciso. L'ultima indicazione temporale è attestata al di sotto di uno schizzo progettuale, ad una trentina di pagine dalla fine del volume, che ne stabilisce la datazione al 30 giugno 1967. Il quaderno può dunque considerarsi completato anche nei mesi successivi. Luogo e firma di compilazione, inoltre, sono anch'essi presenti sulla seconda di copertina.
    Il diario è particolarmente suscettibile di una divisione tematica interna, poiché gli studi al suo interno devono essere ricondotti a precisi nuclei di lavoro, oggetto dell'attenzione dell'artista in questo periodo. Spiccano, infatti, i numerosi schizzi per le litografie che faranno parte di "Kamasutra Portfolio", edito nel luglio del 1967, ispirati allo stile di Beardsley. A questi si affiancano molti disegni di animali, propedeutici al lavoro commisionatogli da una rivista di paleontologia, che gli venne in seguito revocato. Sono presenti, in misura minore rispetto ai diari precedenti, progetti per opere pittoriche, non sempre realizzati (vd. "La mappa del volo") e una lunga serie di studi sulle maschere e i personaggi del carnevale, spesso accostati da giochi verbali sui loro nomi tradizionali. Come al solito, progetti, appunti e racconti sono confusamente rintracciabili nel diario, talvolta in calce a lavori progettuali, altre volte autosufficienti.
  • Lingua
  • italiano, inglese
  • Note
  • Più di altri, il volume si presta ad essere suddiviso in nuclei tematici, stavolta giustificati anche dal loro legame con precise commissioni o pubblicazioni. Tuttavia, una eventuale analisi complessiva del diario, nella sua pluralità di contenuti, potrebbe mostrare i paralleli orizzonti lavorativi a cui si affacciava Cintoli all'altezza del 1967, non necessariamente in contraddizione tra loro e anzi aventi tutti a che fare con la sua sostanziale natura di disegnatore.
  • Immagini