"**Trentacoste Domenico (scultore)"
  • Livello
  • unità archivistica
  • Numero definitivo
  • 1863
  • Data
  • 21 settembre 1897
  • Soggetto produttore
  • Ojetti Ugo
  • Consistenza
  • docc.: 199 , cc.: 352
  • Descrizione
  • lettere,cartoline, biglietti, biglietti da visita, telegrammi, minute, buste da lettere, estratti, fotografie
  • Contenuto
  • 1.Trecento documenti tra lettere,cartoline, cartoline postali, biglietti, biglietti da visita e telegrammi.
    (sessantanove documenti senza data; ottantasei documenti dal 1897 al 1910; trentatré documenti dal 1911 al 1920; novantaquattro documenti dal 1921 al 1929; diciotto documenti dal 1930 al 1933).
    Corrispondenza amicale da Parigi con notizie sull'Esposizione universale e la presenza degli artisti italiani;
    2. Corrispondenza e documentazione riguardo le onoranze a Domenico Trentacoste con l'istituzione di un premio di studio a suo nome. Prima lettera del 30 maggio 1927 a Ojetti, su carta intestata dell'Accademia di belle arti di Firenze a nome del Comitato per le onoranze allo scultore che ha lasciato per limiti d'età l'insegnamento, con la proposta di coniare una medaglia da offrire al Maestro, istituire una borsa di studio da intitolarsi a suo nome e la richiesta di adesione alle onoranze da inviare alle personalità più eminenti nel mondo dell'arte e nella vita pubblica. Si segnala la successiva circolare dell'Accademia (16 aprile 1930), il regolamento del premio di studio e il verbale della Commissione (3 giugno 1932) per l'assegnazione del premio a Pietro Annigoni del corso di pittura e a Gaetano Antoci del corso di scultura. Estratto del decreto di autorizzazione all'Accademia di accettare la donazione per l'istituzione del premio. Molta corrispondenza per la raccolta di sottoscrizione per la formazione del fondo: ventisei lettere di Ugo Bicci (economo dell'Accademia) e lista delle somme riscosse con relativi nominativi; bigliettino da visita della Contessa Ludolf con busta; due lettere del podestà di Milano; una lettera di Marcello Piacentini con ricevuta di vaglia; due lettera della contessa Carla Visconti di Modrone; un biglietto di Daisy Casardi; una lettera di Paola Torri; una lettera di Alessandro Mazzucotelli; una lettera di Albert Poncet; ricevuta di sottoscrizione di Ugo e Fernanda Ojetti; lettera di Emilio Cecchi a nome di Cesare Pascarella; lettera di Enrico Corradini; minuta di Ojetti presumibilmente a Berenson; lettera di Maffio Maffii; biglietto di Adolf Wildt; due lettere di Romano Romanelli e risposta di Ojetti; lettera di Matilde [Gioli Bartolomei]; lettera di Elisabetta Chaplin; lettera di Lino Pesaro; bigliettino da visita di Antonio Rizzi; due bigliettini da visita di Giuseppe de Capitani d'Arzago; lettera del Conte Carlo Gamba; bigliettino da visita della Marchesa de Piccolellis; lettera di Arrigo Minerbi; lettera del podestà di Firenze; lettera di Piero Portaluppi; lettera di Byba Coster.
    3. Quattro lettere a Ojetti: lettera del ministro V. E. Orlando, datata 8 maggio 1904 sull'acquisto dell'opera di Trentacoste "Caino" ( in alto alla lettera piccolo appunto a matita di Ojetti); una lettera a Ojetti del 5 agosto 1926 del Comitato pro erigendo monumento ai caduti in guerra di Chioggia, opera di Trentacoste; lettera di Francesco Fedele a Ojetti del 2 marzo 1929; altra lettera (17 giugno 1939) a Ojetti del presidente della Confederazione fascista dei professionisti e degli artisti sulle celebrazioni siciliane;
    Tre lettere di Trentacoste: la prima a Bazzoni, datata 30 marzo 1912; una minuta a matita del 5 maggio 1921 (Madame Finaly?); una lettera al direttore della Scuola di Sanità di Firenze del 11 febbraio 1933, una minuta di telegramma a Basile, altre due minute di Trentacoste una in riferimento alla presidenza del Consiglio d'amministrazione della Scuola di architettura, l'altra a Mussolini di ringraziamento. Una ricevuta del Commissario ministeriale [Ojetti] per la consegna di tre medaglie di Trentacoste.
    Tre lettere a Fernanda Ojetti di cui una di Tuminelli, datata 19 gennaio 1927 (una incompleta e senza firma); una cartolina a più firme.
    Una relazione di Antonio Maraini sulla riunione della Commissione per gli acquisti della Galleria d'arte moderna di Firenze del 28 giugno 1931; verbale del Consiglio superiore delle belle arti del 19 dicembre 1913 (nomina di Trentacoste alla cattedra di plastica all'Istituto di belle arti di Firenze)
    4. Altra documentazione: tre inviti (uno doppio), due menù di cui uno con molte firme di artisti; tesserino della Royal Academy of art (1893); un bigliettino da visita di Trentacoste e uno di Edmée De Filippi; uno schizzo su carta lucida; un invito all'inaugurazione delle due sale dedicate a Trentacoste e all'atto di consegna dei modelli originali, calchi e ricordi di lui al podestà di Firenze; foglio dattiloscritto riguardo alla nomina di Fernanda come erede e esecutore testamentario di Trentacoste; un estratto con scritto di Trentacosate; depliant con appunti dello scultore di ringraziamento per l'interessamento per la prof.ssa Flora Cecioni; altro appunto a matita.
    5. Rassegna stampa:venticinque ritagli stampa
    6. Quindici fotografie di cui: due uguali (differente formato) dello scultore nel suo studio mentre scolpisce, con firma autografa e una con dedica e data 30/03/1900 (b/n cm 20x28; seppia cm 12x16,5) su supporti di cartone; altri due fotoritratti (uno seppia cm 17x24; altro b/n cm11,5x16,5 con dedica e firma autografa su supporto di cartone cm 20x28); altra fotografia (b/n cm 9,5x7 su supporto di cartone cm16x14) con dedica "Sotto il colosseo" e firma autografa di Ojetti, datata 6/07/1908; altre otto piccole foto di gruppo e una fotografia di opera.
  • Sottounità
  • 1. Corrispondenza di Domenico Trentacoste (1897-1933; doc 300) 2. Documentazione riguardo le onoranze a Trentacoste con istituzione di un premio di studio a suo nome (1927-1932) 3. Altri corrispondenti 4. Altra documentazione 5. Rassegna stampa (doc 25) 6. Fotografie (doc 15)
  • Unità di conservazione
    • tipo / valore Cassetta 74 ins. 1
    • Collocazione deposito fondi storici
    • Note La corrispondenza di madame Herbillon è stata lasciata nella cassetta 39 per motivi di spazio. Si segnala la lettera del Ministro della Pubblica Istruzione Vittorio Emanuele Orlando datata 8 maggio 1904, riguardo l'acquisto dell'opera di Trentacoste "Caino", presente nelle collezioni della Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea. (sottofasc. 3)