Giulio Aristide Sartorio a Pietro Giorgi
  • Livello
  • unità documentaria
  • Numero definitivo
  • 14
  • Tipologia
  • lettera
  • Data
  • [25][aprile][1884]
  • Autore
  • Sartorio Giulio Aristide
  • Destinatario persona
  • Giorgi Pietro
  • Consistenza
  • cc.: 2 , pagg.: 8
  • Descrizione
  • Descrizione lettera manoscritta di due fogli su 8 facciate di 27x20,9 cm su carta vergata avorio, con inchiostro nero e schizzi. foglio a 1, 2 facciata inchiostro nero. foglio b 1 facciata inchiostro nero con schizzo (13,5x9,5) di paesaggio con una donna e le scritte: a sinistra "un monte di fieno"; in basso al centro "una femmina elegante"; a destra "carrozza; 2, 3, 4 facciata inchiostro nero.
  • Stato di conservazione
  • discreto
  • Contenuto
  • E' andato al Louvre, ha incontrato Corcos e veduto delle sue opere e poi è andato all'esposizione di Gerge Petit e in serata si è recato all'inaugurazione di Sedelmeyer,dove è esposto il quadro di Munkàcsy. Riflette sul colore. Sabato vuole andare a Fontainebleau con Gordon e Hugas.
  • Lingua
  • italiana
  • Note
  • Trascrizione foglio a 1 facciata Venerdì sera / L'uomo propone e Dio dispone: / Volevo andare a Versailles e sono andato / al museo du Luvre a far un souvenir / del colore d'un quadretto di Boucher. / Appresso ho fatto una passeggiata / artistica / Ho veduto: Al Louvre / Il Ritratto di Prim di Regnult / un petit portait di Regnult {Pittura che mi / entusiasma / Varie cose di Delacroix / Varie di Delarosche {Come / sopra / Varie di Engre {Pittura orribile / Dei quadretti di Vernet buoni / Un paese di Daubigny splendido / e delle belle impressioni di Decamps / foglio a 2 facciata Ho lasciata la carta a Brayce / e sono andato a trovare Corcos / scrivo telegraficamente: E' un simpatico / giovane, un buon artista ci vediamo / per la seconda volta e siamo come / due vecchi amici = notate: l'era / della malaria è giunto fino a lui = si / direbbe ? / Martedì sono invitato da lui a / pranzo. / Ho veduto da lui buone cose; molto / distinte = disegna bene. / La sua pittura somiglia / al genere di Delaroche che dipinge / disegnando = io , individualmente / preferisco la pittura di Delacroix / e Regnult che disegnano dipingendo. / = Appresso vado all'esposizione / di Gorge Petit = / Ho visto dei quadretti di Van Beers / foglio b 1° facciata ben disegnati = anzi d'un disegno splendido / ed uno di quei quadretti intitolato / = mal di paese = fino di sentimento / Un bel quadretto di Beraud. / Splendide impressioni di Cazin / Brutti dipinti di Duran / una bella Venezia di Pasini / Il Cafè - Concert di Ribera / Varie pitture simpatiche e linfatiche di Stevens / Due bei paesi e due bellissimi retratti / di Bastien - Lepage. / foglio b 2 facciata In una strada ho veduta una / esposizione aperta al pubblico e / sono entrato = Era il nuovo Hotel / del giornale La Franse = Entro / e vedo il bel quadro di / Lorain = I funerali di Marcie / e la Sara Bernardt di Lepage = / Il suvenir du Paris che ho preso per Giorgi / e l'incisione ad acqua forte di questo quadro / e l'ho preferito alla fotografia perché / dà l'idea della pittura molto più / esattamente.= / Questa sera sono andato a vedere / quadri di Muncaschi / E' un gran pittore, ma il / suo calvario non mi fa nessuna / impressione come quadro = è il solito = / E' ben fatto ben dipinto dentro lo studio, / senza un filo d'aria aperta; è ben disegnato, foglio b 3 facciata c'è un cavallo bianco col cavaliere pure / bianco bellissimo. La testa del cristo / è piena d'espressione. / Mi piace molto più il cristo avanti / a pilato che ha tutte le belle / qualità d'un gran pittore / Vedo appresso: / Un quadro d'una spedizione perduta / al polo nord ben disegnato, con molta / sensazione nell'insieme. / Dei bellissimi acquarelletti di Dessi. / altri quadri che benché grossi sono / insignificanti. Dei quadretti alla / Messonier d'un tal Charmont / che ha certi retratti grandi al / vero orribili. / Quadri di Paese insignificanti / =C'era una folla impossibile = belle / toalette = / Però questa esposizione a gran cassa / foglio b 4 facciata con luce misteriosa ed insieme / teatrale mi lascia un'impressione / ignobile. = / Appresso (vado/) sono andato all'Opera / Ho veduto i dipinti di Baudry/ tutti anneriti dal fumo. E' un / peccato. / Ho inteso la Saffo che ha belle / cose bellissime = artisti bravissimi, bel pubblico.= / Domani alle 7 a Fontainebleau / con Gordon il nuovo amico / americano e M. Huhges di Lilla / un bravo giovanotto che è nell'Hotel. / Vado a letto e sono / stanco. Ho veduto troppa roba.
  • Immagini