Giulio Aristide Sartorio a Pietro Giorgi
  • Livello
  • unità documentaria
  • Numero definitivo
  • 17
  • Tipologia
  • lettera
  • Data
  • [1][maggio][1884]
  • Autore
  • Sartorio Giulio Aristide
  • Destinatario persona
  • Giorgi Pietro
  • Consistenza
  • cc.: 1 , pagg.: 4
  • Descrizione
  • Descrizione lettera manoscritta di un foglio su 4 facciate di 27x20,9 cm su carta vergata avorio, con inchiostro nero. 1, 2, 3, 4, facciata inchiostro nero. Il foglio risulta piegato a metà orizzontalmente. Lungo la piegatura in alcuni punti risulta tagliato.
  • Stato di conservazione
  • mediocre
  • Contenuto
  • Il giovedì è tornato al Salon e ha acquistato il catalogo. E' contento che le sue opinioni coincidano con quelle di Corcos. Venerdì è stato a Fontainebleau. Descrive i programmi della sua ultima settimana di permanenza a Parigi. Tornerà sabato a Roma dopo essere stato a Torino per vedere l'esposizione di arte italiana.
  • Lingua
  • Italiana
  • Note
  • Trascrizione 1 facciata Giovedì = / …Passa presso che insignificante. / Sono tornato al salon (5 franchi) / e ho acquistato il catalogo illustrato. / Ho ammirato molte cose che a prima vista non avevo osservato / ma l'opinione generale che / scrissi ieri fino ad oggi non è / variata. / Quest'oggi ho veduto Corcos e mi / fa piacere che il suo criterio combini / col mio. / Questa sera ho fatto lo schizzo per l'acquerello / di Brayce. / Domani vado a Fontainebleau. / Adesso a letto. / Ah! Tutti mi / dicono che sono ingrassato…./ Ohh!! / 2 facciata Ultimo Venerdì: / Comincia la sequela degli ultimi con / un certo dispiacere. / Parigi è una città dove si / sta benissimo e se non avessi avuto / da fare a Roma sarei rimasto qui. / Brayce voleva un'acquerello di / Parigi; Gordon il suo retratto e quello / di Mad.selle Marie…(la belga) Corcos / e Desantis mi dicevano di fare un quadretto / da presentare a Goupil… / E' rattristante per me il pensare / che come torno a Roma abbi a fare / con quella testa piccina del conte. / Ma d'altra parte non vedo l'ora / di tornare nelle vostre braccia…/ v'immaginate un uomo che come me / rimane un mese senza sentire ne le / critiche di Pietro ne le strimpellate / di Fausto? Come si fa a vivere? 3 facciata Del resto torno al lavoro con entusiasmo / e robba piccola e roba grande spero / di fare tutto meglio, si può dire / che sono stato battezzato a Napoli, cresimato a Parigi…e siccome dove / si fa la cresima si fa la comunione / dico io a Parigi, il quadrone, al / salone si vince o si muore!! / Quest'idea mi sorride come una / sirena…si corre rischio d'affogare, è vero / ma se non si muore, le sirene son / dei pezzi rispettabili… che / consolazione allora…sposare la sirena!! / Questa notte ho sognato mezza Roma / Giorgi, Fausto, mamà, Biseo e Iacovacci. / Iacovacci l'ho sognato due volte e / sempre nell'istesso modo. Mi pareva / d'essere tornato a Roma per un momento, / così come vado a Fontainebleau,…e di / trovarlo e dirgli che partivo subito / 4 facciata poi mi pareva di montare nel / treno e di pensare nel vagone: / Ho fatto male a tornare a Roma / adesso spendo altri 133 franchi! / Quando mi sono accorto d'essere / in letto ho sorriso!!!! / Che cretino. / Oggi sono stato a Fontainebleau / l'ultima volta…Pioveva ed era rigido… / guardavo il bel Paesaggio traverso i vetri / della ferrovia / screziati d'acqua mi pareva che il paesaggio / piangesse…/ E aveva ragione!!!!! / Domani lavoro al Progetto = Domenica ultima / promenade = Lunedì visita a De Nittis / Martedì a Gerôme = Martedì sera……/ …….(non ho coraggio di dirlo che parto) / (Sarò a Roma Sabato perché voglio vedere / l'arte italiana a Torino).
  • Immagini