Calder Alexander
  • Livello
  • unità archivistica
  • Numero definitivo
  • 12
  • Data
  • 1967 - 2006
  • Soggetto produttore
  • Coccia Mara
  • Consistenza
  • docc.: 27 , cc.: 53
  • Descrizione
  • 1 catalogo, fotografie, copie di lettere, rivista
  • Contenuto
  • 1 cataloghino della mostra di Alexander Calder tenutasi dal 21 aprile al 28 maggio 1967 presso l'Arco d'Alibert; all'interno un testo critico di Carandente. Fotocopia dell'invito.
    17 fotografie di opere dell'artista tutte in b/n di diverse dimensioni, di cui 5 dei disegni relativi al cataloghino, 1 all'invito, 1 inerente al segno adottato dalla Galleria di Mara Coccia (riferimento alla lettera datata Roma 21 giugno 2006).
    Una copia di lettera dattiloscritta di Mara Coccia a Calder e alla moglie Louise (più una fotocopia) del 16 febbraio 1967 attinente alla mostra suddetta; una lettera dattiloscritta di Francoise Cotte su carta intestata della Maeght Editeur, datata Parigi, 22 gennaio 1975 e 1 foglio stampa riguardo il progetto di catalogo ragionato della Fondazione Calder e 1 foglio di appunti, 2 copie di lettere di Mara Coccia (giugno 2006) una a Giovanni Carandente e l'altra a Giorgio Marconi riguardanti la Fondazione che sta istituendo a suo nome e l'autentica di due disegni dell'artista posseduti dalla gallerista.
    Il n° 4 della rivista Italsider: sulla copertina lo scultore sotto il suo grande "stabile" d'acciaio, realizzato nello stabilimento Italsider di Savona per la mostra "Sculture nella città" di Spoleto.
    Un pieghevole di cm 28x37.5 (senza note editoriali e s.d.) illustrato con riproduzioni di opere dell'artista e testo all'interno (grande formato).
  • Unità di conservazione
    • tipo / valore Faldone 7
    • Collocazione deposito fondi storici
    • Stato di conservazione buono
    • Note Il pieghevole di grandi dimensioni è conservato insieme ai grandi formati.
  • Immagini